Lo scopo dell'Accademia

Perchè l'Accademia Superiore di Reiki

 

L’Accademia Superiore di Reiki nasce dalla passione e dall’esperienza di alcuni insegnanti di Reiki che, dopo aver maturato anni di pratica e sperimentato molti approcci e percorsi di specializzazione, hanno deciso di applicare le loro conoscenze in un percorso formativo altamente professionale.

 

L’esperienza ha infatti portato a comprendere che solo attraverso un percorso serio ed approfondito è possibile ottenere risultati concreti e duraturi, sia in ambito personale che in quello lavorativo e professionale.

 

Per questo motivo proponiamo un modello di apprendimento che, pur nel rispetto degli insegnamenti tradizionali giapponesi (così come ci sono stati tramandati), tiene anche conto del contesto socio-culturale in cui viviamo, proponendo un ente di formazione strutturato in tre anni e più di 1.000 ore di attività.

 

L’Accademia si pone l’obiettivo di fornire ai suoi iscritti tutte le conoscenze e l’esperienza necessarie a comprendere profondamente una disciplina qual è il Reiki e di fornire tutte le competenze utili per applicarlo efficacemente, sia per la propria crescita personale e per il proprio benessere, che per il suo uso professionale (sia in ambito privato, che in strutture pubbliche).

 

Partendo da questi presupposti, gli insegnanti dell’Accademia si sono dati delle linee guida per la realizzazione di questo progetto, che potessero fare da punto di riferimento per il suo sviluppo e per il raggiungimento degli obiettivi prefissi.

 

Vi elenchiamo sinteticamente queste linee guida con la speranza che possano esservi di aiuto nel comprendere lo scopo dell’Accademia ed i principi su cui si fonda:

 

• Utilizzare come base d’insegnamento il Reiki Tradizionale Giapponese, così come insegnato dal Maestro Hyakuten Inamoto (per la sua completezza e vicinanza a quello praticato dal suo fondatore Mikao Usui).

 

• Utilizzare il Reiki quale strumento per la propria crescita personale, creando un percorso strutturato dove poter lavorare ed essere seguiti costantemente nella propria evoluzione, con spazi dove poter liberamente confrontarsi e condividere la propria esperienza.

 

• Utilizzare il Reiki quale strumento di miglioramento della qualità di vita in ambito personale, lavorativo e professionale.

 

• Fornire un alto livello di competenza e professionalità (per permettere agli operatori ed agli insegnanti di essere in grado di operare in collaborazione con tutte le strutture) e formare professionisti con un profondo senso etico e di rispetto.

 

• Fornire un alto livello pratico, tramite molte ore di esercitazione ed un adeguato approfondimento delle metodologie, affinché le tecniche vengano realmente integrate ed utilizzate al meglio.

 

• Fornire adeguati approfondimenti, necessari alla comprensione della disciplina nel modo più amplio possibile, anche attraverso la pratica di tecniche e metodologie di Reiki diverse da quelle Tradizionali Giapponesi.

 

• Avviare collaborazioni con le strutture e gli enti più accreditati (in relazione alle leggi vigenti), che possano aiutarci ad ottenere il maggior riconoscimento professionale possibile dei nostri operatori, degli insegnanti e dell’Accademia.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi, grazie alla facilità degli spostamenti e alla globalizzazione della comunicazione, ci è diventato possibile accedere a conoscenze che solo pochi anni fa erano impensabili e, in particolare, recentemente ci è stato possibile ricevere gli insegnamenti tradizionali giapponesi (tra i più vicini oggi conosciuti agli insegnamenti originali di Usui).

Ringraziamo per questa possibilità il Maestro Hyakuten Inamoto (dal quale abbiamo ricevuto il Master dell'ente di formazione  Komyo Reiki Kai) e gli altri Maestri che ci hanno permesso di conoscere la realtà del Reiki Tradizionale Giapponese.

 

Il Reiki insegnato in Accademia è, di base, quello Tradizionale Giapponese, così come ci è stato insegnato nella discendenza del maestro Usui, ma strutturato tenendo conto della necessità di approfondimento, pratica e crescita personale che oggi un professionista in discipline olistiche e complementari deve necessariamente possedere.

 

L’Accademia si struttura in tre anni, all’interno dei quali si ritrovano i tradizionali 4 livelli di Reiki.

 

Per approfondire la metodologia applicata in Accademia puoi consultare il piano di studi e la struttura dei corsi. 

Perché scegliere l’Accademia

Nel vasto panorama degli insegnanti e dei centri formativi di Reiki, oggi presenti in Italia, la nostra Accademia offre un percorso di approfondimento e di professionalità tra i più completi ed interessanti.

 

La ricerca di un approccio formativo moderno, ma allo stesso tempo rispettoso delle tradizioni, l’attenzione alla crescita personale, la volontà di diffonderne l’utilizzo in ambito sociale e sanitario, la ricerca di una forma di riconoscimento e dell’istituzione di una figura professionale dell’operatore Reiki, fanno oggi di questo ente di formazione uno dei più interessanti a livello nazionale.

 

Scegliere l’Accademia vuol dire aver deciso di affrontare un percorso serio ed approfondito nell’utilizzo di questa disciplina, sia per sé che per gli altri, riavvicinandosi alla filosofia originale (che a nostro avviso la contraddistingue) e dandosi l’opportunità di utilizzare al meglio i meravigliosi strumenti che ci mette a disposizione.

Un percorso triennale

Un aspetto molto importante per chi si avvicina ad un percorso di crescita, in particolare con la disciplina del Reiki, è quello dei tempi di integrazione di quanto si è appreso e dei vari livelli.

 

Ricevere un livello di Reiki vuole dire mettere in moto un processo energetico di purificazione ed armonizzazione che porterà molti cambiamenti nella nostra vita.

 

Ogni livello porta in noi una diversa vibrazione ed energia, che richiedono dei tempi per essere integrati e per portare a termine il loro processo di riequilibrio e di crescita.

 

Ogni livello ci porta degli strumenti con cui dovremo fare pratica ed esperienza per poterli utilizzare al meglio e farli nostri.

 

Tutto questo richiede del tempo. La domanda che a questo punto sorge spontanea è: «Ma quanto tempo?».

 

A questa domanda non vi è una risposta certa, in quanto questo tempo è diverso per ognuno di noi: ognuno di noi è unico.

 

In ogni caso, l’esperienza ci ha insegnato che bisogna lavorare costantemente e con impegno per ottenere i risultati desiderati e far sì che questi risultati siano durevoli.

 

L’Accademia è stata quindi strutturata tenendo conto dei tempi necessari affinché possa avvenire una corretta evoluzione dell’individuo, in termini di comprensione delle tematiche, di integrazione dei livelli, di integrazione delle diverse tecniche e, più in generale, della crescita personale.

 

Lo scopo è che, alla fine del percorso, i partecipanti possano aver acquisito un livello di competenze e capacità sufficienti ad affrontare autonomamente e con successo le sfide personali e professionali che la vita ogni giorno ci porta.